In vino veritas, se bio salus Il vino, bevanda deliziosa al palato e all’odorato, generosa, che riscalda il cuore e da gioia allo stare insieme; millenaria fonte di allegria, celebrato attraverso i secoli ed associato all’amicizia, al successo e alla gioia di vivere potrebbe contenere delle sostanze che possono guastare la salute. Benefici in dosi moderate, ottimi per la circolazione, il cuore, l’umore e l’appetito, i vini possono assorbire i prodotti con i quali vengono coltivate le vigne e irrorate le viti. Si ipotizza che la vite giˆ esistesse in Toscana in epoca preistorica e si svilupp˜ la coltivazione in tutto il bacino del mediterraneoRead More →

Acqua alcalina ionizzata, la risorsa in più per il nostro benessere! I medici, gli studiosi e i ricercatori, in tutto il mondo, insistono giustamente sul concetto di prevenzione: molte malattie, anche degenerative, e numerosi disturbi possono essere evitati, o almeno ridotti, con un’adeguata prevenzione. Una forma di prevenzione dimostrata scientificamente, e non ancora conosciuta in tutta la sua forza in Italia, è rappresentata dall’adeguato controllo dell’equilibrio acido-basico dell’organismo. é stato infatti ampiamente verificato che l’iperacidità accumulata nel nostro organismo, causata da fattori quali stress, inquinamento e alimentazione inappropriata, è una delle principali cause di patologia per il corpo umano. L’accumulo dei “rifiuti” acidi avviene, neiRead More →

ANIDRIDE SOLFOROSA NO GRAZIE Assiria VINI NATURALI ha selezionato una linea di vini completamente biologici (coltivazione e vinificazione) senza AGGIUNTA di SOLFITI. perseguendo i propri obiettivi di selezionare prodotti di massima qualità e valorizzare aziende che lavorano con amore, passione e coraggio. Perché ci vuole coraggio a mettere in commercio vini senza conservanti. Ricordiamo che la responsabilità in caso di deterioramento del prodotto è ancora tutta del produttore. SENZA SOLFITI AGGIUNTI Attraverso il delicato processo di vinificazione “senza aggiunta di anidride solforosa” e altri additivi di sintesi si ottengono vini eccellenti, salubri, ricchi di sostanze benefiche, digeribili, con odori e sapori naturali dell’uva e dellaRead More →

Alimentazione campagnola anni ’50 ALIMENTAZIONE IN ALCUNE CASE COLONICHE NELTERRITORIO DELLA PARROCCHIA DI RAMAZZANO PG ANNI1945/1950 SECONDO ESPERIENZA PERSONALE EQUALIFICATE FONTI A CONFERMALa esposizione segue un ordine che corrisponde alla importanza efrequenza dei preparati.Centrale nelle narrazioni è “l’erba” come risorsa troppo usata e conscarso condimento. Per questo l’erba è qui trattata subito dopo la tortasul testo, il veicolo che la rendeva accettabile e assimilabile.Manca il piatto di maggior soddisfazione, la pasta fatta in casa,tagliatelle ossia tagliolini non sottili, con ragù e formaggio. Le tagliatelle erano sontuose, destinate con il successivo benessere adivenire un classico insieme a secondi di carne.Ma prima del forte benessere la minestraRead More →

IL CROCIATO DEL VINO SENZA ZOLFO Articolo tratto Inserto “VINI” di bargiornale aprile/maggio 2006 di Giudo Montaldo Fornisce vini “bio” a ristoranti di tutta Italia. Con una particolaritˆ: sono privi di additivo. Lo scomodo credo di Gian Antonio Posocco, selezionatore sui generis. Anidride solforosa? No grazie. é questo il motto di Gian Antonio Posocco, uno tra i pochi selezionatori di vini biologici e biodinamici in Italia. Uno tra i pochi (se non l’unico) perchŽ, se vende il vino  giˆ una professione difficile in momenti di crisi come questo,selezionare e vendere vini “bio” puo’ dirsi davvero una missione. VOCAZIONE. Posocco ha scelto questo mestiere nonRead More →

I superfood non esistono, purtroppo! Il termine è stato coniato per promuovere alcuni alimenti particolarmente ricchi di nutrienti come mirtilli, broccoli, cacao, the, semi di lino, ma anche ”bacche di goji, tè verde, quinoa, ecc. Si tratta senza dubbio di alimenti sanissimi, che hanno molti vantaggi ad essere consumati, ma che non possono essere la soluzione di tutti i mali come il marketing o la moda del momento vuole farci credere! La ricerca scientifica è molto cauta: quello che possiamo affermare è che la preziosità di questi alimenti consiste nel loro alto contenuto di sostanze che ci aiutano a mantenerci in salute, come vitamine, saliRead More →

Dall’olio di palma all’olio di colza Negli ultimi tempi l’opinione pubblica si è accanita contro l’olio di palma per la sua non sostenibilità, per la presenza di grassi saturi, e per l’elevata presenza dei contaminanti da processo che si formano alle alte temperature, in modo particolare i glicidil-esteri (GE), che nel  nostro organismo si trasformano in un composto genotossico e cancerogeno. L’EFSA, la massima autorità europea per la sicurezza alimentare, non ha neanche stabilito la dose massima per tali composti, lasciando la questione ancora aperta. L’industria alimentare ha cercato delle soluzioni provando a sostituirlo con un grasso ad esso simile nelle prestazioni tecnologiche e neiRead More →

Curcuma e pepe nero vanno assunti insiema Gli studi sulla curcuma sono partiti dall’osservazione oggettiva dell’alimentazione della popolazione indiana, a base di curry, che soffre pochissimo di malattie neuro degenerative tra cui l’alzheimer, e presenta una bassa incidenza di malattie cardio-vascolari e tumori. Oramai sappiamo tutti quanto la curcuma sia utile alla salute; contiene ferro, potassio, curcumina e ha potere digestivo, antinfiammatorio, antiossidante, antidolorifico e immunostimolante. Quello che forse non tutti sanno è che assunta da sola è poco assimilabile dal nostro organismo, e per renderla maggiormente biodisponibile (ovvero assimilabile), bisogna associarla al pepe nero, che contiene la piperina, e scioglierla nell’olio perché è liposolubile.Read More →

Allergie e intolleranze alimentari negli animali domestici Allergie e intolleranze alimentari negli animali domestici: quanto ne sappiamo? È ormai evidente a tutti di come allergie e intolleranze alimentari facciano parte della quotidianità sia dei nostri pet sia di tutti noi. Com’è possibile? Queste patologie esistevano anche in passato e, semplicemente, non venivano diagnosticate? La risposta è netta: almeno nei nostri animali domestici, le intolleranze alimentari pressoché NON esistevano prima degli anni ’70 e le allergie erano enormemente meno diffuse. Da veterinario posso direttamente parlare di cani e gatti, ma, come persona avente rapporti con moltissime altre, posso dirvi che la stessa cosa succede in campoRead More →