Home Aziende Eventi Mercatini OffroLavoro CercoLavoro Ass.Produttori Ass.Consumatori GruppiD'Acquisto


Solare termico e teleriscaldamento

Negli ultimi anni, in particolare nei paesi scandinavi, si è affermato sempre più l'utilizzo dei pannelli solari termici per integrare il calore fornito da teleriscaldamento. Per questa ragione è stata studiata la possibilità di praticare una sorta di "scambio sul posto" in un cui l'energia solare fornita viene misurata e scalata dalla bolletta. Molti casi esemplari ci arrivano dalla Svezia: nel paese scandinavo non è raro infatti che i proprietari di appartamenti già connessi a una rete di teleriscaldamento si dimostrino interessati all'utilizzo di impianti solari termici.

Per conciliare teleriscaldamento e solare si possono individuare due strade principali. La prima consiste nel realizzare un impianto solare con accumulo giornaliero locale. L'impianto solare svolge la funzione di pre-riscaldamento dell'acqua che, in caso di necessità, viene poi ulteriormente scaldata tramite integrazione della rete di teleriscaldamento. In questo caso l'impianto solare e la rete di teleriscaldamento restano separati e "non si parlano".

Una soluzione alternativa, mollto più semplice, è invece quella di connettere l'impianto solare al circuito principale del teleriscaldamento, usando la rete come un accumulo di capacità infinita. La compravendita di calore tra utente e rete di teleriscaldamento deve essere allora regolata tramite un contratto di "scambio sul posto" con la utility. Questa tipologia di connessione, oltre a essere più semplice permette di conseguire risparmio di energia nonché un risparmio sui costi di investimento dell'impianto solare, poiché non è necessario l'acquisto dei serbatoi di accumulo.

Il modello sopra descritto è operativo in diverse città svedesi, tra cui Vislanda dove un sistema solare termico è stato installato a servizio di un edificio plurifamiliare. L' installazione dei pannelli solari è stata realizzata approfittando dei lavori di ristrutturazione delle coperture rendendo così l'operazione ancora più appetibile dal punto di vista economico.

L'associazione dei proprietari degli appartamenti ha predisposto e sottoscritto un contratto di "net metering" (vale a dire scambio sul posto dell'energia) con la utility locale. Al fine di facilitare le operazioni legate allo scambio di calore comprato e venduto è stata ideata e realizzata una stazione pre-assemblata di interfaccia tra impianto solare e rete di teleriscaldamento. La stazione comprende inoltre un sistema di controllo che consente il monitoraggio dei dati su internet tramite un collegamento con modem.