Home Aziende Eventi Mercatini OffroLavoro CercoLavoro Ass.Produttori Ass.Consumatori GruppiD'Acquisto


Funzionalitˆ e risparmio nellâ ambiente bagno

Utilizzare miscelatori termostatici

Il piacere di una calda doccia in un freddo mattino dâinverno  una sensazione che tutti amano.
Spesso, per˜, quando allâinterno dello stesso impianto sanitario viene aperta qualche altra utenza (ad esempio lâacqua fredda per lavarsi i denti, lâacqua calda per le mani o la messa in funzione dello scarico del vaso) la miscelazione di acqua calda/fredda che abbiamo scelto per la nostra doccia si alterata, causando spiacevoli momenti di ãdoccia freddaä o pericolosi picchi di acqua bollente, a volte ustionanti.
Questi inconvenienti si possono evitare utilizzando apposite cartucce termostatiche che in base alla temperatura dellâacqua erogata sono in grado di agire su un otturatore che apre/chiude regolando il passaggio dellâacqua. Solitamente la regolazione avviene tramite una manopola graduata indicante la temperatura scelta con un blocco di sicurezza ai 38¡C.
Oltre ai miscelatori termostatici da installare allâinterno dellâambiente bagno ne esisto alcuni che hanno la stessa funzione, ma che vengono collocati a monte dellâimpianto (sullâuscita della caldaia, del bollitore o dellâaccumulo del pannello solare).
Oltre che alla sicurezza per lâacqua erogata con il blocco ai 38¡C alcune aziende hanno creato speciali corpi miscelatori che grazie alle superfici di contatto acqua calda/acqua fredda non risultano mai bollenti.

Installare impianti solari termici

Un impianto solare termico (da non confondersi con il solare fotovoltaico per la produzione di energia elettrica tramite celle al silicio)  un sistema semplice, frutto di una tecnologia consolidata, composto nei suoi elementi di base da una superficie selettiva esposta al sole in grado di captare il calore prodotto dall'irraggiamento solare e di trasferirlo tramite un liquido termovettore, regolato da una pompa di circolazione, ad un accumulo posto in centrale termica. La semplicitˆ del sistema garantisce la sua durata nel tempo, la sua affidabilitˆ e la possibilitˆ di interfacciarsi con un impianto termico esistente.
La produzione di acqua calda sanitaria per le abitazioni civili tramite un impianto solare permette di coprire fino al 70% dei consumi annui con una superficie di pannelli solari pari a ca. 1-1,5 mq per persona e con un volume di accumulo pari a ca. 70L per persona. Ad esempio una famiglia di 4 persone troverˆ il dimensionamento ideale in un sistema con una superficie esposta al sole pari a 5 mq con accumulo di 300L. Il solare termico, in presenza di sistemi di riscaldamento a bassa temperatura,  in grado di fornire oltre alla produzione del 70% per l'acqua calda sanitaria anche una quota di energia pari a ca. il 30% del consumo riferito al riscaldamento con una superficie esposta pari al 10% della superficie da riscaldare. Ad esempio una famiglia di 4 persone con un'abitazione di ca. 150 mq troverˆ il dimensionamento ideale in un sistema con 15 mq esposti al sole e un volume di accumulo pari a ca. 1000L*.
I moderni Sistemi Solari Termici fanno dell'integrazione architettonica un loro punto fermo; si  raggiunto un bassissimo impatto estetico grazie alla sostituzione di una parte delle coperture con Pannelli Solari Integrati che si inseriscono dolcemente nelle falde del tetto.
*(dati riferiti a situazioni climatiche medie Nord Italia)

Cassette di risciacquo

Le risorse dâacqua potabile del mondo si assottigliano, i prezzi sono in continua salita: lâacqua sarˆ una risorsa rara e diventerˆ un bene ancor pi prezioso di quanto non lo sia giˆ oggi.
Si calcola che, giornalmente, il 33% dellâacqua utilizzata venga destinato agli scarichi domestici, utilizzando delle cassette di risciacquo adatte potremmo risparmiare circa il 20% del consumo annuo di acqua potabile.
Le cassette di risciacquo fungono da serbatoi dâacqua che al momento opportuno vengono azionati e scaricano il proprio contenuto allâinterno del vaso risciacquandolo.
Come si pu˜ immaginare, la quantitˆ dâacqua necessaria  proporzionale al tipo di rifiuto da eliminare, in alcuni casi sono sufficienti quantitˆ dâacqua modeste (3 Litri) in altri pi abbondanti (9 Litri).
Allâinterno delle pi innovative cassette di risciacquo, inoltre, si pu˜ agire sui galleggianti impostando la quantitˆ di acqua da scaricare 4,5 ö 6 ö 9 litri. Il costo di una cassetta a Doppio effetto  un p˜ maggiore rispetto ad una tradizionale, ma se non impariamo a rispettare lâambiente dovremo pagare sicuramente un prezzo ben pi caro!
Sufficienti precipitazioni atmosferiche avvengono in quasi tutta lâEuropa centrale. PerchŽ quindi non approfittare di questo dono del cielo? Basta avere il tetto giusto! Infatti chi dispone di un tetto inclinato (con un valore di scolo da 0,8 a 0,9) con una superficie in cemento, argilla o ardesia pu˜ ridurre fino al 50% lâuso di acqua potabile senza limitare la qualitˆ della vita.
Grazie al sistema RAURAIN, lâacqua piovana, raccolta e filtrata, pu˜ essere utilizzata in svariati campi. REHAU propone differenti soluzioni di installazione del sistema RAURAIN tra le quali identificare quella pi idonea alle necessitˆ della clientela.
Lâacqua cos“ recuperata pu˜ venire utilizzata per lâirrigazione di giardini oppure, con un sistema pi complesso, per lâapprovvigionamento dâacqua a toilette, lavatrici e attacchi di servizio in casa e in giardino.
In questo caso, per poter usufruire dellâacqua piovana  indispensabile che le tubazioni per lâacqua potabile e per lâacqua piovana non siano mai collegate fra loro, cos“ come prescrive la norma DIN 1988.
Si calcola che, giornalmente, 1/3 dellâacqua utilizzata venga destinato agli scarichi domestici.
Nonostante le norme vigenti sullâacqua potabile prevedano che lâacqua piovana non possa essere riutilizzata nel campo alimentare e nella cura del corpo, pi del 50% del consumo giornaliero di acqua potabile pu˜ essere evitato e sostituito con lâacqua piovana grazie al sistema RAURAIN.

www.comini.eu